HOME
<WEBBANDO>  <STRANO WEB> < A SPASSO PER ROMA> < VITA AFGHANA>    <GAFFE DISONOREVOLI> <HACKERSINAZIONE>  <LINK>
BLOG: GIORNALARISINASCE>>
         
S
trane News  
           

19/09/2004, pagina 37

E la turista scippò lo scippatore


TURISTA deruba borseggiatore. E' andata proprio così, senza possibilità d'appello per l'incauto ladro che si è trasformato nella vittima di un furto programmato da lui stesso. Lui: robusto, carnagione scura, grande cappello in testa, avrebbe voluto portarsi via una borsa poggiata in terra accanto a un tavolino di una pizzeria di via del Corallo. Lei: Elen Van Der Weerd, biondissima olandese, 55 anni, psicologa di Haarlem, fisico atletico e occhi celesti di ghiaccio, sta gustando un calzone filante di mozzarella insieme ad un'amica. Il match inizia alle 22 circa quando un grido fa sobbalzare Elen. «A ladro!». Qualcuno le sta rubando la borsa. Elen si gira, si alza di scatto. Petto in fuori e braccia veloci. Scavalca la sedia e strappa dalle mani del ladro la sua borsa. Spaesato, colto in flagrante, l'uomo continua a camminare con indifferenza. Ma Elen non demorde, la sua missione non è ancora finita. Giustizia per tutti. La bionda olandese vuole recuperare la refurtiva strappata anche ad altri. E allora rincorre il ladro, lo marca stretto e grida. In una manciata di secondi via del Corallo si trasforma in una location da film stile Totò. Sembra quasi che da un momento all'altro possa sbucare il brigadiere Lorenzo Bottoni (Aldo Fabrizi) intento ad inseguire il ladro Ferdinando Esposito (Totò). Ma questo non è un film. Il “Guardie e ladri” anno 2004 ha altri protagonisti. E ci pensa Elen a fare giustizia. La corsa continua su via del Governo Vecchio. I due scompaiono dietro l'angolo. Pezzi di pizza sospesi in bocca. I vicini di tavolo di Elen restano quasi immobili. «Ma che succede?» si sente urlare. Ma non c'è tempo per pensare. Perché dopo qualche secondo ecco riapparire Elen, sorridente, un po' affaticata mentre stringe in mano il trofeo: è riuscita a strappare al borseggiatore che si è volatilizzato il sacco che aveva in spalla. «Temevo l'avesse rubato a qualcuno» racconta Elen. Ma nel sacco non c'è nulla. Elen ha inaugurato così il suo primo giorno di vacanza a Roma. Ma non ha avuto paura? «No, l'ho guardato negli occhi e ho gridato: give me the bag! (dammi la borsa)». Dice che è stata una questione di basic instinct, un istinto naturale, quasi animale. Elen, appassionata di footing, decide di non esporre alcuna denuncia ai carabinieri. La sua borsa è salva.


FURTO NEL MONDO DI OZ


Judy Garland 13enne le calzava nel film 'Il Mago di Oz' e divennero leggenda. Le scarpette rosse sono state rubate dal museo di Grand Rapids (Minnesota) dedicato all'attrice.

Ecco l'annuncio apaprso sul sito del museo:
Please help us find the Ruby Slippers: they are missing. If you have any information, please call Grand Rapids, Minnesota, Police Investigator Gene Bennett at 218-326-7648. Thank you!
(30 agosto 2005)

UN TAMPONE CONTRO LO STUPRO

In Sudafrica (uno dei paesi con il più alto numeri di stupri, circa 50mila ogni anno)Sonette Ehlers, 57 anni, ha inventato "Rapex" un sorta tampone che, una volta indossato, si incollerà al pene dell'aggressore consentendo la fuga della donna. (2 sett. 2005)

 

 

 


NASCE IL PRIMO E-BAMBINO

I genitori sono due mamme, il papà è stato ''acquistato'' online e lui sta benissimo. Pesa 4 chilogrammi ed è nato ieri il primo bambino concepito ''online''. Come è andata? Semplicemente così: una coppia lesbica ha acquistato sperma sul sito ManNotIncluded.com. Lo sperma scelto, è stato recapitato a casa della coppia che ha poi provveduto all'inseminazione. Al momento 19 donne, alcune single, altre in relazioni omosessuali, hanno acquistato sperma attraverso il sito e sono rimaste incinte. Il sito è stato lanciato circa un anno fa ed offre sperma proveniente da circa 5.500 donatori anonimi. Ogni donatore riceve tra gli 80 ed i 150 euro per donazione. I clienti devono pagare un'iscrizione di circa 1.000 euro ed una quota di circa 110 euro per accedere al database dei donatori. I clienti scelgono quindi tre donatori e si incontrano con un assistente che fornisce loro dettagli più precisi sulla loro personalità e caratteristiche fisiche. Nel momento in cui la donna si trova al massimo stadio di fertilità, lo sperma fresco viene spedito direttamente a casa e la coppia deve provvedere all'inseminazione.

Matrimonio, in una formula il segreto della felicità
Dieci anni di lavoro, di test su coppie sposate e una formula matematica. Il risultato: il segreto di un matrimonio felice. È quanto sostiene il ricercatore inglese James Murray che avrebbe scoperto la formula algebrica dell'amore capace di prevedere, con un'affidabilità del 94%, se un'unione sarà felice o travagliata.

Poliziotti a sirene spiegate, ma in gondola
Forse dietro c'è la sceneggiatura di Spike Lee. Forse il regista sta girando un nuovo film poliziesco, fatto di inseguimenti tra la gente nel Bronks delle gondole. Fatto sta che, se capitate a Venezia, non dovrete stupirvi se tra una fermata e un'altra di un mezzo pubblico, troverete poliziotti scalpitanti, pronti a sfoderare l'arma. Perché la crisi finanziaraia della polizia italiana è tale che non permette più al ministero dell'interno di pagare la manutenzione delle dotazioni d’ordinanza: dalle barche di pattuglia ai giubbotti antiproiettile. Un consiglio, visti gli incentivi alle coppie spostate che l'Italia regala: sposatevi, cari, poliziotti, la vostra città, è, o non è la citta degli innamorati? The Guardian, Gran Bretagna [in inglese]

VANCOUVER, LA CITTA' DEL BUCO
Sarà il Canada ad ospitare il primo centro di tutto il Nord America dove gli eroinomani e i cocainomani saranno liberi di bucarsi tranquillamente. Sede di questo "ghetto", la città di Vancouver


TUTTI AL MARE, MA IN SILENZIO
A Scarno e Marina di Camerota divieto di passeggiare con gli zoccoli. A Capitello niente piu' tuffi di notte Scarno (Salerno), o meglio la Portofino del Sud sarà silenziosa. Almeno nelle ore serali, quando scatterà il divieto di passeggiare con gli zoccoli. Restrizioni maggiori a Marina di Camerota, dove il passeggio al ritmo di zoccoli sarà vietato dalle 14 alle 17 e dopo le 24. Niente piu' rumori, ma stavolta di tuffi, anche a Capitello: vietati bagni serali e notturni.

Gela: lanciano lo sposo in aria, ma perdono la presa

Prognosi riservata trauma cranico per giovane festeggiato da amici alticci

GELA (Caltanissetta), 9 giu - Nella foga dei festeggiamenti per un matrimonio, gli amici, allegri e un po' alticci, hanno lanciato lo sposo in aria, più volte. Ma all'ennesimo "hip, hip, hurra"', non tutti sono stati pronti ad afferrare il giovane, che è così finito pesantemente a terra, battendo la testa sul pavimento del locale dove si stava per concludere il ricevimento. Anziché andare in luna di miele, lo sposo si trova ora ricoverato con prognosi riservata, nell' unità operativa di rianimazione dell'ospedale Vittorio Emanuele di Gela, per trauma cranico e una emorragia all'orecchio destro. L'episodio è accaduto sabato sera in un ristorante a circa sei km da Gela. Scene di disperazione, specialmente da parte della sposa, subito dopo l'incidente quindi la corsa in ospedale. Lo sposo, Giovanni M. di 33 anni, è stato sottoposto a tac per accertare eventuali lesioni interne. Le sue condizioni stanno migliorando sensibilmente. (News2000).


INTERNET AL WC? /2
C'E' CASCATO ANCHE ILNUOVO.IT... NEL WC


''Toilettes smontabili, collegate senza fili a Internet, per poter navigare, inviare e-mail, fare i propri acquisti sul Web stando seduti sul Wc. Sembra uno scherzo, invece è l'ultima invenzione della Microsoft''. Così, giorni fa, il sito Giornale.it annunciava una delle più clamorose invenzioni di casa Gates. Internet-dipendenti e appassionati di trading online avevano già iniziato a ricercare l'oggetto del desiderio, sognando interminabili chat senza sosta e vendita di azioni online davvero fortunate.

Nel mio piccolo (anzi piccolissimo) riportavo la notizia, ma non avendo trovato una fonte attendibile avvertivo:''Credo sia una bufala. Anche se ho la prova schiacciante che qualcuno ha provato l'inverso PUSH''.

A distanza di giorni scopro che anche Il Nuovo.it ha dato la notizia. Peccato che si trattasse solo di una bufala. O meglio, di uno scherzo ideato dalla divisione britannica della Microsoft. A smentire la notizia è stato un comunicato diffuso dal quartier generale della Microsoft a Redmont (Usa). Nel comunicato la compagnia statunitense si e' anche scusata per ''qualsiasi equivoco o disagio'' che la burla potesse aver provocato.

INTERNET AL WC?
Toilettes smontabili, collegate senza fili a Internet, per poter navigare, inviare e-mail, fare i propri acquisti sul Web stando seduti sul wc. Sembra uno scherzo, invece è l'ultima invenzione della Microsoft. Trovo questa news su Ilgiornale.it.

Non trovo conferme nelle agenzie e su altri fonti. Credo sia una bufala.

Anche se ho la prova schiacciante che qualcuno ha provato l'inverso PUSH
>>

ATTENTI A QUELLO CHE MANGIATE...

Così fan tutti...
ANCHE IL PARROCO NEL BORDELLO DEI VIP

Un centinaio di ragazze, tra studentesse e casalinghe, una casa-squillo d'alto bordo nella centralissima piazza di Bra, insospettabili clienti e tanti 'festini' a luci rosse. La casa squillo è stata scoperta dalla squadra mobile e non sono mancate le sorprese: tra i clienti, infatti, è stato scoperto pure un sacerdote Il prezzo per le prestazioni variava tra i 200 e i 500 euro, ma saliva anche a 4.000 euro in occasioni di feste particolari piuttosto boccaccesche. La polizia infatti, secondo quanto si è appreso, ha accertato che tra Montegrotto Terme (Padova), il lago di Garda e la provincia di Rovigo venivano organizzate da facoltosi imprenditori cene che si concludevano con un'orgia.
Avvistato sindaco nudo!


Girava nudo per gli uffici del municipio di Sant Michel-en-Thierache. Al massimo indossava calzini. E fra una fotocopia e un'altra teneva in allenamento i bicipiti sferrando colpi bassi sul fondoschiena delle sue segretarie. Thierry Verdavaine, celibe, 44 anni, un metro e 93 per cento chili di peso, amava indossare solo il titolo di sindaco della cittadina francese. Le assistenti del sindaco non ce l'hanno fatta piu'. E lo hanno denunciato per esibizionismo e molestie. Verdavaine si difende e tira in ballo il complotto politico e commenta:"La politica è veramente morta''. E alla domanda ''perché girava nudo?'' risponde: ''Non sono un manicao''. Ma forse la verità è un'altra. E ce la svela l'avvocato difensore del sindaco che davanti alla giuria popolare chiede: "Quale modo migliore per sedurre una donna che mostrarle i proprio attributi sessuali?".



La misura del reggiseno?
Va calcolata
con una formula matematica

USA, 7 gennaio - Secondo un fisico dell'Università di Southampton, molte donne indossano una misura di reggiseno sbagliata a causa di un errore matematico chiamato Falso Arrotondamento. Nella pubblicazione Analisi grafica delle procedure di calcolo della misura del reggiseno, il Dr. Matthew Wright ha analizzato gli effetti di piccoli errori nelle misurazioni. "Chi acquista la lingerie nei negozi, può anche affidarsi all'esperienza dei venditori. Ma con il crescente aumento dello shopping su Internet, molte clienti devono scegliere la misura da sole. Ma per sapere qual è quella giusta è necessario conoscere con esattezza due dimensioni, quella della cassa toracica e quella del seno", ha dichiarato il ricercatore.

"In seguito, queste due misure devono essere trasformate in un numero pari e una lettera dell'alfabeto. Ed è a questo punto che sorgono i problemi". Sembra che il Falso Arrotondamento sia un effetto ben conosciuto in questo contesto e, a causa di calcoli errati, induce le donne ad acquistare un reggiseno di misura sbagliata. L'errore è quasi inevitabile perché il metodo di calcolare esattamente la misura della coppa e della circonferenza toracica è troppo complicato. Il Dr. Wright suggerisce un metodo alternativo, per misurasi da sole, che riduce l'errore di calcolo perché gli arrotondamenti sono minimi.

(fonte: Spicy.libero.it)

Si crede invisibile e tenta di rapinare una banca
Iran, l'uomo era stato convinto da un mago

TEHERAN, 7 nov - La polizia iraniana è alla ricerca di una specie di mago che ha persuaso un uomo di averlo reso invisibile e, in quanto tale, lo avrebbe convinto di poter derubare banche impunito. Ma i clienti di un istituto di credito di Teheran si sono immediatamente organizzati e hanno assalito l'incauto ladro mentre sfilava loro banconote dalle mani. Il rapinatore "invisibile" ha mostrato stupore e delusione nel riconoscere che tutti lo vedevano, eccome. Una volta in tribunale l'uomo, pentito, ha raccontato di aver pagato 625 euro al fattucchiere perché pronunciasse alcuni incantesimi e gli desse degli amuleti da legare al braccio che lo avrebbero reso invisibile. «Ho commesso un errore - ha dichiarato il rapinatore al giudice -. Solo ora mi rendo conto di essere stato raggirato». (News2000)

Rapina sventata, impiegato non capisce ladri... napoletani
Modena, i rapinatori parlano napoletano e l'impiegato della banca presa di mira non li capisce. I due ladri se la danno a gambe senza il bottino

MODENA - Prendi i soldi e scappa. Non tanto facile se il rapinatore parla una lingua incomprensibile per l'impiegato della banca presa di mira per il colpaccio. Non è la scena di un film comico, ma la storia della rapina che due banditi volevano mettere a segno ieri mattina alla Cassa di Carpi di Modena. I due malviventi, secondo quanto riportato dalla Gazzetta di Modena, sono entrati nella banca da perfetti professionisti : scesi da una Fiat Uno grigia rubata, armati di cutter nascosti nei calzini e facendosi beffa dei metal detector, i due banditi si sono diretti verso la cassa. A questo punto, da perfidi Diabolik i due malviventi si sono trasformati nella banda bassotti. Mentre uno dei rapinatori teneva a bada gli altri dipendenti e i quattro clienti che erano nella banca, l'altro bandito si è rivolto al cassiere parlando in dialetto napoletano stretto. Una lingua incomprensibile per l'impiegato che ha risposto ''Non ho capito, che cosa vuole?''. Una reazione spontanea quanto inaspettata, che ha preso di sorpresa il rapinatore che dopo un attimo di smarrimento, ha ripetuto la sua richiesta. Ma ancora in dialetto napoletano, sempre più incomprensibile e questa volta accompagnata da una certa alterazione per il nervosismo. All'ennesimo segno di incomprensione da parte del cassiere, i due banditi hanno perso la pazienza e, invece di compiere qualche gesto 'da bandito' prendendo in ostaggio qualcuno , hanno inscenato una gag tipica della commedia napoletana. Uno dei due avrebbe infatti rimproverato il suo compare, sempre in dialetto, decidendo di comune accordo di darsela a gambe senza il bottino. Nel pomeriggio è stata ritrovata la Uno grigia dei malviventi, abbandonata nei pressi della tangenziale. Grazie alla registrazione delle telecamere a circuito chiuso della banca, gli agenti avrebbero individuato i due malviventi, forse gli stessi che tre giorni prima avevano rapinato la filiale del Monte dei Paschi di Siena, questa volta con successo. (12 OTTOBRE 2002, ORE 17:00)www.ilnuovo.it

Alla sbarra il 17enne accusato di aver ucciso una donna di 90 anni e di averne bevuto il sangue
Londra, processo al vampiro
LONDRA -
Una storia di sangue, finti vampiri e reale follia sta regalando sfumature agghiaccianti all'estate inglese. Nel villaggio gallese dall'improbabile nome di Llanfairpwll, un 17enne ossessionato dai vampiri e dalla leggenda che li vuole immortali, ha ucciso una donna di 90 anni con 22 coltellate. Poi le ha squarciato il petto, le ha strappato il cuore, lo ha avvolto in un foglio di giornale e lo ha infilato in una pentola trovata in cucina. Infine ne ha bevuto il sangue per celebrare quello che lui credeva fosse un rito di iniziazione. Il brutale omicidio è avvenuto lo scorso novembre. L'anziana vittima viveva da sola in un cottage isolato. Considerato strano, ma non squilibrato, il 17enne diceva che Llanfairpwll era "un posto perfetto per vampiri". Dopo la trasmissione Crimewatch Uk, la polizia lo ha messo sotto indagine e lo ha arrestato. A tradirlo è stato proprio il sangue, la sua grande passione: un esame del Dna ha dimostrato che accanto alla vittima c'erano tracce di sangue che corrisponde perfettamente a quello del 17enne. A portare i giornalisti della Bbc e poi i poliziotti sulle sue tracce insanguinate è stata una ragazza tedesca che studiava inglese in Galles. Divenuta amica del 17enne, nonostante il suo dichiarato interesse per vampiri e occultismo, si era rifiutata di obbedire alla sua richiesta: lui le aveva chiesto di morderlo profondamente sul collo e quindi di fare di lui un vero vampiro. Il suo rifiuto aveva sollevato la furia del ragazzo. Lei aveva cercato di farlo ragionare, ma lui era diventato violento e continuava a ripetere: "Mordimi il collo. Mordimi il collo". Naturalmente, c'è di mezzo Internet: l'aspirante vampiro aveva imparato tutto su i suoi "colleghi" leggendo i siti specializzati in occultismo e leggende draculiane come Vampire Donor Club o Vampire Rights Movement.
(20 luglio 2002)


Assessore in tacchi a spillo nell'auto di servizio

VARESE - Un assessore comunale di Solbiate Olona, in provincia di Varese, è stato sorpreso a bordo dell'auto di servizio con tacchi a spillo e calze a rete. E' stato denunciato per "uso improprio dell'auto di servizio".
L'episodio è avvenuto nella notte tra domenica e lunedì. Una pattuglia ha notato l'auto di servizio nei pressi di un parco in un orario decisamente insolito. E quando i militari si sono avvicinati per verificare le generalità dei tre occupanti, si sono trovati davanti alla singolare sorpresa. L’amministratore pubblico, evidentemente alticcio, si è giustificato dicendo di essere reduce da una festa degli alpini svoltasi in zona.


A.A.A vendesi pezzi di storia maledetta
Offerte all'asta parti della bomba atomica di Hiroshima: il Governo Usa la blocca. Due spinotti venduti per 180mila euro

SAN FRANCISCO - Due spinotti della bomba atomica sganciata cinquant'anni fa su Hiroshima sono stati venduti all'asta per la modica cifra di 180mila euro (qualcosa in più di 350 milioni di vecchie lire). È accaduto qualche giorno fa in America dove un ex-meccanico, che era a bordo dell'Enola Gay, ha ceduto i due spinotti di metallo che facevano parte del meccanismo di armamento e sgancio della bomba H. Il Governo Usa intende però bloccare la vendita per ragioni di sicurezza nazionale: si tratterebbe infatti di materiale segreto, ancora non declassificato. Secondo Per Clay Perkins, l'acquirente, gli spinotti hanno un grande valore storico: della prima bomba atomica, sganciata il 6 agosto 1945 su Hiroshima, non rimane altro.
(12 giugno)

TRA LE AUTO ED I PASSANTI UNO STRUZZO A MILANO
MILANO -
L' animale ha creato scompiglio tra Corsico ed il capoluogo riuscendo a sfuggire alla cattura ed a correre lungo strade e parchi prima di essere bloccato da un carabiniere e da personale dell' Ente protezione animali. La prima segnalazione dello struzzo visto correre sulla statale vigevanese era giunta da un automobilista che si era visto superare dalla bestia. L'avventura è finita purtroppo male. Il grosso pennuto australiano è morto, forse per infarto dovuto allo 'stress', quasi subito dopo la cattura avvenuta dopo che aveva corso per diverse centinaia di metri sulle strade dell'hinterland milanese.

si inietta silicone industriale: i medici gli amputano il pene
Voleva aumentare considerevolmente le dimensioni del proprio pene. E per farlo ha pensato bene di iniettarsi nel membro una robusta dose di silicone industriale, una sostanza gelatinosa che generalmente viene usata per la lubrificazione dei macchinari. Il risultato, però, è stato talmente disastroso che i medici sono dovuti intervenire d'urgenza amputanto il pene all'uomo. E' accaduto tutto a Salvador de Bahia, in Brasile, ed il protagonista del folle gesto, un 21enne del luogo, si trova ancora ricoverato in gravi condizioni all'ospedale.

La Nasa a caccia di ''pezzi di ricambio'' su eBay
La Nasa ha bisogno di vecchi componenti elettronici che nessuno produce più. Per far volare lo Shuttle, l'agenzia spaziale americana ha iniziato a scandagliare attentamente il Web, inclusi siti come Yahoo ed eBay, per trovare pezzi di ricambio ormai non più sul mercato. Pezzi che agli occhi di un utente odierno di un personal computer risultano ultraobsoleti. Alcuni dirigenti hanno dichiarato che la Nasa ha recentemente acquistato attrezzature mediche molto datate per poter estrarre da esse alcuni chip Intel 8086, una variante di quei chip con cui l'Ibm creo il primo Pc nel 1981. Quando, proprio in quell'anno, il primo shuttle sfrecciò nello spazio, l'8086 giocò un ruolo critico in quanto controllava le apparecchiature di diagnostica che assicuravano il funzionamento dei razzi gemelli. Ora, a più di venti anni di distanza, le apparecchiature di testing dei razzi usano ancora i chip 8086 ormai divenuti rarissimi. Anche se la Nasa sta progettando la creazione di un nuovo sistema di checking, per ora sta facendo incetta di 8086, ma anche di altre parti obsolete. Segni di un declino del sogno americano di conquistare lo spazio.

Cambogia, cannibali assolti: il reato non esiste
Due uomini, che avevano mangiato le dita delle mani e dei piedi di un defunto, sono stati scarcerati: la legge cambogiana non prevede il reato di cannibalismo
PHNOM PENH – Avevano mangiato parti di un corpo umano ma sono stati prosciolti: non esiste in Cambogia il reato di cannibalismo. I due uomini, addetti a un crematorio situato in un villaggio nella provincia di Banteay Meanchey, 220 chilometri da Phnom Pehn, erano stati arrestati per aver mangiato le dita della mani e dei piedi di un defunto. Ma ora l’autorità giudiziaria ha concesso la loro scarcerazione. A denunciare i cannibali sono stati gli stessi abitanti del villaggio: 'I paesani hanno detto che si nutrivano spesso di carne umana, appena i familiari del morto lasciavano il crematorio, e temevano che quando non avessero corpi da cremare i due avrebbero ucciso i loro figli per mangiarli'', ha spiegato il capo della polizia Rath Sreang. Il cannibalismo era una pratica abbastanza diffusa in Cambogia tra il 1975 e il 1979 quando i Khmer rossi causarono la morte per tortura, fame o malattia di oltre un milione e mezzo di persone.

BANDO INTERNET PER ASPIRANTI 007

"Se lo fanno all'estero perché non farlo anche in Italia?" dev'essersi chiesto il ministro Frattini quando ha proposto di reclutare via web i prossimi agenti segreti tricolore. Lo ha fatto all'università Bocconi di Milano, spiegando che l'intento è quello di arruolare i migliori laureati per combattere la criminalità finanziaria. Fra qualche settimana il sito sarà online e spiegherà come si entra nei servizi, con quale tipo di curriculum e quanto si guadagna:

www.funzionepubblica.it

www.interno.it/sezioni/dipartimento

Corna tecnologiche
INFINITO -
La tecnologia manda in pensione anche le vecchie "corna". Per insultare un automobilista dopo una manovra scorretta, non sara' piu' necessario fare gestacci: tra pochi giorni bastera' inviare un Sms telefonando al numero di targa. Dal primo maggio, infatti, la societa' inglese Media 54, lancera' anche in Italia il programma Textjam, per consentire agli automobilisti che non si conoscono di comunicare via Sms utilizzando il numero di targa della macchina. Il servizio in Gran Bretagna, dove e' attivo dalla fine di marzo, e' gia' un successo.

Convento in crisi economica offrono preghiere a pagamento
BIANCAVILLA (CATANIA)
- Un obolo per una preghiera. Madre Cecicilia Di Stefano, responsabile del monastero di clausura Santa Chiara di Biancavilla, in provincia di Catania per far fronte ai problemi economici del suo convento, ha deciso di inviare un migliaio di cartoline postali in tutta Italia per chiedere, in cambio appunto di una preghiera, sovvenzioni per mantenere le quindici suore che abitano nel convento.

La madre superiora, per propagandare la sua 'campagna pubblicitaria', ha deciso di rompere una consuetudine consolidata che impone alle suore di clausura di ridurre al minimo i contatti con il mondo esterno.

 I servizi garantiti in cambio dell'obolo? Preghiere particolari "per i vivi e per i defunti" e uno "scambio epistolare, con auguri per Natale e Pasqua" e soprattutto "tanta felicità, quella che nasce dalla gioia di aiutare qualcuno che ha bisogno".


 

Siti folli

Il club delle pagine bianche

Tutto ha un'inizio e una fine, anche Internet:
la genesi
la fine

E' nato prima l'uovo.
Ecco perché


Tutto pur di non farsi licenziare

Prego, un dollaro

Under construction

L'ultima spiaggia

Per riflettere


I segreti di Word


Costruzioni della morte con i tanto amati Lego >>

 

Il vero gioco del ping pong >>

 

Cartoni animati cattivissimi >>

 

Ninja Burger, non il solito McDonald! >>

 

Jesu a caccia della sua donna ideale >>

 

Troppi nemici? Invia bamboline voodo >>

 

Cosa ci sarà mai nelle borse delle donne? Laurie ve lo svela >>

 


Un acquisto folle! >>

 


Vi piace schiacciare le bollicine di plastica? >>

 

Giochi per gatti al computer >>

 
SCRITTI
SUI BLOG
 
GIORNALARI
SINASCE
 
INTERVISTE
 
I MIEI ARTICOLI